ORGANIZZARSI PER LA PAUSA PRANZO IN UFFICIO!!!

pausa pranzo in ufficio
Fonte: pinterest

Per molte segretarie, la pausa pranzo vuol dire mangiare qualcosa di saziante al volo.
Con la vita frenetica di questi tempi anche il pasto si tende a consumarlo più velocemente possibile.

Per chi lavora con orario continuato, durante la pausa pranzo bisogna dedicarsi a quell’ora di tempo solo per mangiare, rilassarsi e non pensare al lavoro.
Distogliersi, completamente, dalle pratiche lavorative in corso perché un ambiente rilassato migliora la digestione e aiuta a ricaricarsi per le successive ore restanti.
C’è chi preferisce andare alla tavola calda, chi invece preferisce alimenti pratici e che non sporcano da consumare sul posto di lavoro.

Anche qui l’organizzazione è importante, se si è disposte a mangiare sano e a dedicare più tempo all’alimentazione, basta prepararsi in anticipo:

  • Se c’è la possibilità di poter riscaldare le pietanze in ufficio, allora non si hanno problemi in quanto occorrerà preparare un pasto in più la cena prima, metterlo in un contenitore per alimenti e portarlo il giorno seguente;
  • Se non c’è la possibilità di riscaldare, si possono preparare delle pratiche insalate/verdure miste. Niente di più semplice e veloce.

La regola fondamentale della pausa pranzo è che non va sottovalutata. Non bisogna mai saltarla, perché si rischia di diminuire la concentrazione ed è un’occasione anche per riposarsi dato che è l’intervallo più lungo che ci viene concesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *