I TACCHI DELLA SEGRETARIA

Come è noto, curare il proprio look in ufficio è importantissimo perché è la prima impressione che si fa, poiché è il luogo dove si è valutate di continuo.
Le scarpe non sono da sottovalutare, sia per l’estetica che per la comodità, quindi belle e comode sempre! Dunque, quali scegliere?

Per prima cosa, devono essere agevoli altrimenti non riusciremmo a lavorare bene. Non è detto che bisogna per forza evitare i tacchi, anzi esistono vari tipi di altezze medio/basse e larghi, adatti all’ufficio.

tacchi
Fonte: pinterest
tacchi 2
Fonte: pinterest

Il consiglio è quello di non esagerare con i tacchi troppo alti ma, al contrario, di scegliere un formato medio e di inserire all’interno delle scarpe le solette morbide, quelle di materiale memory sono ideali perché evitano dolori sottopiedi e prevengono vesciche/calli.

tacchi 3
Fonte: pinterest
tacchi 4
Fonte: pinterest

Le calzature con rialzo largo e basso non piacciono a tutte, però è l’unica soluzione per poter guadagnare almeno qualche centimetro in più, andare a lavoro con naturalezza, ridurre al minimo i danni e slanciare comunque la silhouette.

Scegliete sempre scarpe con rivestimento interno in cuoio, perché sono molto più morbide e confortevoli, avvolgono meglio il piede e rendono comodo ogni movimento.

Sconsigliatissimi i tacchi a spillo per le impiegate di qualsiasi ufficio, anche se si lavora part-time, 4 ore consecutive è comunque troppo e ci troviamo sempre all’interno di un ambiente lavorativo, per cui non potremo avere il tempo di disinfettarci o metterci dei cerotti.

Un’alternativa per evitare fastidi e dolori è quella di legare tra loro il terzo ed il quarto dito del piedi, come nell’immagine qui sotto.

tacchi 5
Fonte: pinterest

Dicono che funzioni!
Prevenire è meglio che curare, soprattutto in ufficio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *