COME CONSERVARE GLI APPUNTI

appunti
Fonte: pinterest

Sono tante le segretarie che prendono appunti, che si trovino alle prime armi o a dei corsi di formazione. Gli appunti rappresentano un valido elemento dimostrativo per semplificare le proprie difficoltà.

prendere appunti
Fonte: pinterest

Finito di prendere tutti gli appunti, vi trovate con post-it e fogli di “brutte copie” sparsi dappertutto. Avete ancora situazioni che sono rimaste impresse nella mente, vissute durante le esperienze, ma ancora da trascriverle?
Non vedete l’ora di copiare il tutto, in modo ordinato? Sì, ma come fare?

Prima di tutto, mettere in ordine le bozze seguendo un nesso logico. Molte non lo sanno, ma mentre si raggruppano gli appunti si ha anche la possibilità di ripassarli, senza nemmeno accorgersene.

Mettete sulla scrivania tutto il materiale che avete annotato, tutte quelle “carte” che avete accumulato giorno per giorno. Prendete un quaderno che faccia da diario, che sia grande o piccolo, come preferite, e iniziate a trascrivere. Non dimenticate nulla, perché tutto può contribuire a rendere più completo il vostro “quaderno degli appunti” o “diario di tirocinio”.

Avere a disposizione un quaderno è sempre una cosa molta bella, perché vi consentirà di sfogliare e rivedere le difficoltà incontrate alle prime armi, senza dimenticare i dettagli più complessi.

Quindi, preparatelo non appena avete terminato la vostra pratica iniziale o il vostro corso.
Se vi assumono nella stessa ditta dove avete fatto lo
stage e avete scritto tutto sul quaderno, assegnategli un posto, sempre vicino la vostra scrivania, in modo tale da trovarlo per delle consultazioni anche negli anni successivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *